Cronaca San Michele al Tagliamento

Lite violenta a Bibione, uomo ferito in rianimazione

I carabinieri hanno arrestato l'aggressore e stanno indagando sulla vicenda

Un uomo è finito all'ospedale, domenica sera, in seguito ad una lite violenta avvenuta in un appartamento di Bibione. I contorni della vicenda non sono del tutto chiariti. Stando alle informazioni emerse, c'era un diverbio in corso tra due uomini di nazionalità straniera, che sono colleghi di lavoro e anche conviventi: i toni si sono alzati, i due sono venuti alle mani e uno di loro è finito contro una porta a vetri, che si è rotta e lo ha ferito in modo grave.

L'uomo ferito, marocchino, è uscito e si è allontanato lungo la strada mentre i passanti allertavano i soccorsi. Lo hanno rintracciato poco più tardi i carabinieri, che lo hanno affidato alle cure del 118: portato in ambulanza all'Angelo di Mestre, è stato operato ed è ricoverato in prognosi riservata.

Intanto i carabinieri di Bibione e del Nucleo operativo di Portogruaro si sono messi al lavoro per ricostruire la vicenda. Hanno arrestato il convivente, tunisino, che si trovava ancora nell'appartamento ed è accusato del reato di lesioni. La dinamica più verosimile, come detto, è che il ferimento sia conseguenza di una lite degenerata, più che di un gesto intenzionale. L'aggressore, infatti, non era armato. Nella giornata di lunedì il giudice ha rimesso in libertà l'arrestato, in attesa del processo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite violenta a Bibione, uomo ferito in rianimazione

VeneziaToday è in caricamento