Cronaca

Dalle parole passano alle mani, lite tra giovani a bordo. E il treno resta fermo per mezz'ora

È successo lunedì sera a Maerne, nel treno diretto a Bassano del Grappa. A lanciare l'allarme alla polizia è stato un passeggero che ha assistito alla lite. Disagi per chi viaggiava

Una lite nata per futili motivi, che ha creato grossi disagi ai pendolari. È quella scattata nella serata di lunedì, attorno alle 20.50, a bordo del treno che da Venezia viaggiava in direzione di Bassano del Grappa (Vicenza). A segnalare che gli animi si erano surriscaldati troppo all'interno del convoglio è stato un passeggero che si trovava lì a due passi e ha assistito alla scena, non ci ha pensato su due volte e ha contattato la sala operativa del 113.

Dalle parole alle mani

Gli animi dei giovani, infatti, si erano surriscaldati a tal punto che dopo essersi presi a male parole, sono passati allo step successivo, non lesinando aggressività e mettendosi le mani addosso. Quando gli agenti delle volanti sono arrivati, il treno era in sosta nella stazione di Maerne Martellago. Compito dei poliziotti è stato quindi quello di calmare gli animi e riportare la situazione alla calma. Inevitabili le lamentele dei passeggeri, che per una ragazzata hanno dovuto viaggiare su un treno con circa 30 minuti di ritardo accumulato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalle parole passano alle mani, lite tra giovani a bordo. E il treno resta fermo per mezz'ora

VeneziaToday è in caricamento