Coronavirus, le novità: si lavora per aumentare i posti in terapia intensiva

Sono in tutto 92 i pazienti ricoverati per il virus negli ospedali veneziani, 31 dei quali in terapia intensiva. Nei prossimi giorni i numeri saliranno. Oggi tre persone sono morte a Mestre

L'ospedale dell'Angelo di Mestre

Sono salite a 1673 le persone positive al coronavirus nel Veneto. Nella provincia di Venezia, alle 16 di oggi, venerdì 13 marzo, risultano 256 contagiati, 8 più rispetto al dato dell'ultimo bollettino. A Padova il totale tocca quota 450, a Treviso 338. Seguono la nostra provincia, Verona con 239 infetti, Vicenza (143), Belluno (66) e Rovigo (16). Negli ospedali veneziani (Mestre, Venezia, Mirano, Dolo, Chioggia, San Donà, Jesolo) siamo a 92 ricoverati, cifra destinata ad aumentare nei prossimi giorni. Ecco le notizie principali di venerdì 13 marzo, man mano che arrivano.

Ore 21

  • Futuro delle crociere incerto: la situazione al terminal marittimo di Venezia (DETTAGLI)

Ore 19

  • Tra la mattina e il pomeriggio sono morte 3 persone con coronavirus all'ospedale di Mestre: erano anziani avanti negli anni, con una situazione di salute già complessa
  • È uscito il bollettino regionale aggiornato: le persone ricoverate tra tutti gli ospedali veneti sono 458, oggi altri 8 decessi in totale
  • Aeroporti: un anno di cassa integrazione per un migliaio di dipendenti Save (DETTAGLI)

Ore 18

  • Chiude Fincantieri, i lavoratori vanno in ferie (DETTAGLI)

Ore 17

Ore 16

  • Ulss 4: «Servono medici, pediatri e infermieri». Link ai bandi (DETTAGLI)
  • Slittano le elezioni comunali, compresa quella per il sindaco di Venezia (DETTAGLI)
  • Hybrid Tower, spunta sul ledwall il messaggio #iorestoacasa (DETTAGLI)

Ore 15

  • Grigliate in campagna e feste di compleanno. Fioccano le denunce dei carabinieri (DETTAGLI)

Ore 13

  • Sospese le prestazioni non urgenti negli ospedali: c'è bisogno di posti letto nelle terapie intensive (DETTAGLI)

Ore 12

  • Pubblicata l'ordinanza regionale che riduce i trasporti pubblici (DETTAGLI)
  • Rinviato al 20 novembre il concerto di Brunori Sas a Jesolo (DETTAGLI)

Ore 11

Ricoveri per coronavirus

Negli ospedali della provincia di Venezia risultano ricoverati un totale di oltre 90 pazienti: 31 in terapia intensiva e 61 in area non critica. Il dato più significativo è che negli ultimi due giorni c'è stato un importante aumento dei ricoveri, e questo dato salirà ancora nei prossimi giorni. Nel territorio della Ulss 3 (Venezia, Mestre, Miranese) erano 54 il 10 marzo, mentre ieri sera, 12 marzo, erano aumentati a 85. Solo ieri si registrava un +14 a Mestre e un +11 a Mirano. Sono numeri preoccupanti perché i pazienti ricoverati richiedono cure particolari e prolungate, l'impiego di spazi e strumentazione specialistica, grandi sforzi da parte del personale ospedaliero già sovraccarico di lavoro.

Ospedali in difficoltà

Con il passare dei giorni è cambiato il rapporto tra il numero dei ricoverati in terapia intensiva e quello dei pazienti in area non critica. Nei primi giorni quasi tutte le persone colpite dal virus erano già gravemente malate per patologie pregresse e per tutte loro è stato necessario ricorrere alla terapia intensiva. In queste ore, invece, si vede "il volto reale" dell'epidemia, con una grande quantità di persone inizialmente sane che vengono infettate e sviluppano sintomi simili a quelli di una grave influenza. Queste persone vengono curate nelle aree "non critiche", ma c'è comunque la possibilità che le loro condizioni diventino più gravi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel Veneto orientale

Anche il territorio dell'Ulss 4 (quindi il Veneto orientale) sta registrando un aumento dei contagi. Rispetto a martedì scorso (10 marzo), quando il numero complessivo raggiungeva le 17 unità accertate, nella mattinata di oggi le persone risultate positive al tampone hanno raggiunto quota 33. Sono 15 a San Donà di Piave, 5 a Jesolo, 1 a Cavallino Treporti, 3 a San Stino di Livenza, 5 a Portogruaro, 3 a Gruaro, 1 a San Michele al Tagliamento. Le persone che si sono sottoposte al tampone negli ultimi tre giorni, e sono risultate positive al test, sono tutte sintomatiche; parte di queste sono state ricoverate all'ospedale di Jesolo e in altri ospedali del Veneto, mentre quelli con sintomatologia lieve sono stati posti in isolamento domiciliare. Sono a pieno regime anche le due nuove aree predisposte all’ospedale di Jesolo per accogliere pazienti contagiati da Covid-19. Attualmente vi sono ricoverati 14 pazienti, di cui 9 nell’area di degenza e 5 nell'area di terapia sub-intensiva. I pazienti hanno un'età compresa tra 60 e 70 anni e sono residenti nel Veneto orientale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

  • Tutte le Municipalità al centrodestra tranne Venezia: chi sono i nuovi presidenti

  • Crescono i casi di coronavirus, i numeri di Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento