menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Noale si riaccende per il Natale, dopo dodici anni tornano le luci nelle vie del centro

Iniziativa dei commercianti della città dei Tempesta. 16mila euro stanziati da negozianti, Confcommercio e Comune. Liziero: «Uniti possiamo raggiungere qualsiasi obiettivo»

A Noale tornano le luminarie e, dopo oltre un decennio, l'atmosfera si fa decisamente più natalizia. Mancavano da ben 12 anni e domenica scorsa sono state riaccese non senza emozione, soprattutto da parte dei commercianti, che hanno contribuito con un importante sforzo economico all’illuminazione di questo Natale noalese.

Sono serviti 16 mila euro per accendere il Natale 2016 di Noale e illuminare le iniziative delle prossime due domeniche d’Avvento: 11 mila sono stati raccolti dai commercianti locali, dai quali è partita la proposta di tornare ad accendere le piazze e le vie del centro. Hanno aderito in 108, in pratica quasi la totalità della attività commerciali di Noale, che attraverso il passaparola si sono autofinanziate per sostenere la spesa. Duemila euro sono stati aggiunti da Confcommercio del Miranese, tremila dal Comune. Con questi fondi è stato possibile allestire non le luminarie in tutte le vie principali del centro storico e nelle due piazze, ma anche finanziare l’organizzazione degli eventi in programma domenica 11 e 18 dicembre, con i Babbi Natale tradizionali protagonisti.

«È la dimostrazione che tutti assieme possiamo raggiungere qualsiasi obiettivo», afferma il delegato di Confcommercio a Noale Giovanni Liziero, «l’associazione può aiutarci e lo ha fatto ampiamente, ma siamo noi che dobbiamo metterci in gioco per primi». Per il sindaco Patrizia Andreotti e il delegato al commercio Giuseppe Mattiello: «Tutti si sono fatti parte attiva per un Natale a Noale ricco e significativo, in particolar modo la Pro Loco, le associazioni ma soprattutto i commercianti che, cogliendo le difficoltà del Comune hanno collaborato in maniera significativa alla buona riuscita dell’evento. Ci auguriamo che questa proficua collaborazione continui durante tutto l’anno, per avere una Noale sempre più bella e attraente».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'isola di Santa Maria delle Grazie può uscire dall'abbandono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento