rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

Madonna della Salute, 5mila fedeli alla messa del patriarca Moraglia

Il capo della diocesi lagunare ha ricordato nella sua omelia l'importanza della donna, tanto per la religione quanto per la cultura occidentale

Dal 1600 al 2013 i veneziani continuano a dimostrarsi gente di parola, il voto dell'allora doge Nicolò Contarini per debellare la peste che falcidiò la popolazione lagunare viene infatti rispettato ancora oggi e così, anche per questo 21 novembre, sono stati tantissimi i fedeli che hanno attraversato il ponte votivo per raggiungere la Basilica della Salute. Cinquemila i veneziani che in mattinata hanno assistito alla messa officiata dal patriarca Moraglia, ma la processione in direzione del capolavaro architettonico barocco continua fino a tarda sera, e accoglie “pellegrini” da tutta la provincia.

FUNZIONE SENTITA – Monsignor Moraglia ha parlato ai fedeli lagunari dall'altare della basilica, sottolineando l'importanza della donna nella società e nella religione. Nella sua omelia il patriarca ha spiegato come nell'incarnazione Dio stesso si è affidato ad una donna, ma nonostante questo la cultura e la società occidentale spesso ragionano solo in maniera maschile o addirittura maschilista. Diventa quindi, secondo Moraglia, sempre più importante “tornare alla scelta di Dio” e ricordare come la maternità che ha dato vita a Cristo sarebbe stata impossibile senza una donna. Fondamentale, quindi, secondo il religioso, porre al centro della propria esistenza gli stessi valori che “la donna sa esprimere al meglio: l’accoglienza, la dolcezza e il sostegno”. Al termine della funzione il patriarca ha anche incontrato gli atleti dell'Unione Venezia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madonna della Salute, 5mila fedeli alla messa del patriarca Moraglia

VeneziaToday è in caricamento