menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le rubano i soldi della gita scolastica, maestra sospesa

Spariti 360 euro: il ministero e il giudice del Lavoro decidono di sanzionarla per non aver vigilato sulla somma. Starà a casa per due giorni senza stipendio

Le rubano i soldi, in tutto 360 euro, delle quote della gita scolastica degli alunni: un incidente che costa alla maestra di una quarta elementare del veneziano la sospensione di due giorni dalle lezioni e dallo stipendio. Pronta a far valere le sue ragioni, come riporta il Corriere del Veneto, l'insegnante si è rivolta al Tribunale del Lavoro di Venezia, ma il giudice Margherita Bortolaso le ha dato torto.

Tre erano le contestazioni dell'ufficio scolastico alla maestra provate durante le udienze: non aver avvisato tempestivamente del furto la preside, non aver ancora pagato una gita scolastica nonostante i soldi in borsa da 96 ore e soprattutto il fatto di non aver vigilato bene su quella somma, custodita in una busta. "Trattasi di violazioni e negligenze - scrive il giudice - rispetto alle quali la sanzione della sospensione di due giorni dal servizio risulta proporzionata, considerata la rilevante entità del danaro in custodia e la palese superficialità nella scelta delle modalità di custodia".

(Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ulss 3, la metà degli over 50 ha già aderito alla vaccinazione

  • Meteo

    Piogge in arrivo nel Veneziano

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento