menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli abusivi in fuga portano dritti al magazzino della merce taroccata: sequestri ingenti

Operazione dei carabinieri. Scoperto uno dei canali di approvvigionamento degli irregolari a Venezia: dentro capi di abbigliamento, articoli per la casa e altro. Valore 200mila euro

Commercio abusivo a Venezia, sequestrati migliaia di prodotti per un valore di oltre 200 mila euro. A condurre l'operazione sono stati i carabinieri del Nucleo natanti in collaborazione con i militari delle compagnie di Venezia e Mestre: nei giorni scorsi hanno effettuato una serie di servizi in abiti civili in centro storico, pedinando i venditori che si davano alla fuga al sopraggiungere delle pattuglie in divisa. L'intento era capire da dove venissero e quali potessero essere i canali di approvvigionamento della merce.

Così martedì i militari dell'Arma hanno superato il ponte della Libertà e sono giunti in un magazzino gestito da cittadini bengalesi dove sono stati trovati quasi 20 mila prodotti tra accessori per la casa, articoli di ferramenta, accessori di moda, prodotti di cosmetica, decorazioni. Tutti privi dei previsti requisiti merceologici per la vendita ai sensi del codice del consumo. Si tratta di un'attività situata tra via Cappuccina e la stazione ferroviaria, punto di riferimento per quanti dovevano raggiungere il centro storico e vendere abusivamente i prodotti.

Le operazioni di contrasto, accompagnate dai servizi di osservazione e controllo, hanno consentito quindi di sequestrare gli articoli non conformi alla normativa comunitaria e nazionale, per un valore commerciale pari a circa 200mila euro. Contravvenzioni ai titolari del negozio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Attualità

Marea di borse in plastica invade la scala Contarini del Bovolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento