menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Svolta Mose, paratoie a Malamocco da agosto. Fine della posa entro fine anno

Gli "sbarramenti" dovrebbero essere 62 in tutto, provenienti dal cantiere croato di Spalato. Si sfrutteranno i cantieri a Santa Maria del mare, questa la svolta dei commissari

Svolta Mose, in agosto potrebbero essere installate le prime paratoie a Santa Maria del Mare. Come riportano i quotidiani locali è questa la decisione dei commissari che dirigono il Consorzio Venezia Nuova, proprio nella zona in cui, dieci anni fa, venne costruita un'enorme piattaforma di cemento. Tra le polemiche.

Nel cantiere di Malamocco fu avviata la costruzione degli enormi cassoni di cemento, lunghi fino a 100 metri, ora tutti affondati nelle tre bocche di porto. L'attività nella parte meridionale dell'isola di Lido è ora terminata, e secondo contratto la piattaforma dovrebbe essere smantellata. Ma le decine di milioni di euro spesi per costruirla, potrebbero non essere gettati al vento.

L'idea è quella di sfruttare il cantiere come base per le paratoie costruite a Spalato. Non ci sono state ancora conferme da parte dei commissari, né tantomeno sul fatto che questa novità potrebbe "liberare" l'Arsenale. Ma sembra propria che si sia cambiata la direzione, dal momento che anche nell'ex area Pagnan, a Marghera, saranno depositate le cerniere, che dovranno movimentare le dighe sott'acqua. Se i lavori, come sembra, cominceranno nel mese di agosto, 62 paratoie potrebbero essere già disponibili per l'utilizzo entro la fine dell'anno in corso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento