menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una suora chiama il 113, preso il 25enne etiope con la Tbc

Il giovane era scappato da Padova una settimana fa e le Forze dell'ordine avevano cercato in tutti i modi di fermarlo prima che scatenasse un allarme generale

Bloccato dopo una settimana di fuga dal reparto infettivi dall'ospedale di Padova. Bloccato dopo che, per stanarlo, i carabinieri avevano fermato un vaporetto pieno di passeggeri a Rialto. Bloccato ieri, verso mezzogiorno, nella mensa per i poveri della Tana, dalla polizia. Il ragazzo 25enne di origine etiope, malato di tubercolosi, aveva messo a dura prova forza e pazienza sia del 118 che dei tutori dell'ordine. Ieri la segnalazione di una suora della Tana ha portato i suoi "inseguitori" a convergere sulla mensa.

Come segnalato dalla Nuova, la polizia ha ricostruito abbastanza fedelmente il percorso del giovane fino alla sua cattura: nei giorni scorsi era già stato in zona, per farsi la doccia. Poi aveva cenato anche alla mensa Caritas Betania. Ieri l'avvistamento a campo Santa Formosa, tappa al Centro per l'immigrazione. Non avrebbe visto Rialto, però, dato che il blitz con guanti e mascherina di sanitari e carabinieri si è rivelato un flop per scambio di persona. Ieri mattina, dunque, il fermo. Una suora aveva riconosciuto nel 25enne lo stesso delle foto segnaletiche diramate giorni prima. Il giovane, trasportato in idroambulanza al reparto malattie infettive, sarà trasferito all'ospedale di Padova fra un paio di giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento