Una sperimentazione della Gastroenterologia dell’Angelo selezionata a Barcellona

Un riconoscimento di grande prestigio per un'équipe specialistica dell'Ospedale di Mestre. La ricerca riguarda il trattamento con luecocito-aferesi delle malattie intestinali croniche

Ancora un riconoscimento di grande prestigio per un’équipe specialistica dell’Ospedale dell’Angelo, che porta una propria ricerca all’attenzione della comunità scientifica internazionale. Protagonista è l’équipe di Gastroenterologia, guidata dal primario, Alessandro Caroli: i risultati di una sperimentazione del reparto saranno presentati al congresso europeo di Gastroenterologia, in programma a Barcellona nel prossimo ottobre.

Selezionata per la sua importanza dal comitato organizzativo dell’evento, la ricerca riguarda il trattamento con luecocito-aferesi delle malattie infiammatorie intestinali croniche (rettocolite ulcerosa e malattia di Crohn). L’équipe del dottor Caroli affronta da alcuni anni queste patologie, in casi selezionati, con una metodica non farmacologica, eseguita ambulatorialmente, che prevede la “filtrazione“ del sangue, con rimozione selettiva di cellule e mediatori dell'infiammazione: “Abbiamo valutato i risultati del trattamento con questa metodica in un gruppo di pazienti affetti da malattie infiammatorie croniche dell'intestino, resistenti o intolleranti alle terapie farmacologiche tradizionali, per i quali si prospettava solo la terapia chirurgica“, riferisce Caroli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“I risultati preliminari sono stati promettenti, poiché abbiamo ottenuto, in una valutazione a breve termine, una risposta favorevole in circa due terzi dei casi, in assenza di effetti collaterali significativi”. L’esperienza mestrina ora approda ai massimi livelli della ricerca e dell’applicazione in Gastroenterologia, e sarà il dottor Caroli stesso ad illustrare il lavoro proprio e della sua équipe a Barcellona. “La valutazione della società europea di Gastroenterologia – commenta il direttore generale dell’Ulss 3 Serenissima, Giuseppe Dal Ben – che fa propria la ricerca e la presenta al suo Congresso, riconosce la elevata professionalità raggiunta dalla Gastroenterologia veneziana, che si conferma centro di riferimento per la cura di queste malattie intestinali, con una casistica tra le più ampie della Regione e con metodiche tecnologicamente all'avanguardia”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia: «Vicenda di Jesolo inconcepibile, certe aggregazioni sono un danno sanitario»

  • Noto albergatore di Jesolo muore in un incidente stradale

  • Rapina una 15enne, la minaccia con delle forbici e la molesta sessualmente: denunciato

  • Gli aggiornamenti sul coronavirus in Veneto e provincia di Venezia

  • Coronavirus, nuovi positivi in provincia di Venezia. Ricoveri stabili a 8

  • Sradicate tre colonne di un distributore di benzina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento