menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo e territorio martoriato, nel Veneziano arrivano 60 milioni

Il Governo ha stanziato oltre un miliardo di euro per la sicurezza idrogeologica. Saranno cantierate opere anche nella nostra provincia

Anche la città metropolitana di Venezia nei "pensieri" del Governo, visti i problemi causati dal maltempo. Da Milano a Genova fino a Reggio Calabria e l'area lagunare. Oltre un miliardo di euro per 69 interventi per la sicurezza nelle dieci città metropolitane e in altre città delle regioni a statuto speciale. Sono le cifre e gli interventi, con tanto di crono-programma, del primo stralcio del piano nazionale 2014-20 sul dissesto idrogeologico, presentato a Palazzo Chigi, durante un vertice tra Governo, regioni e sindaci delle aree metropolitane. Una riunione dove sono state condivise le prime azioni e gettate le basi per quella che il Governo definisce come "la più importante opera pubblica di cui l'Italia ha bisogno", si legge in un comunicato di Palazzo Chigi.

Entro il 4 dicembre tutte le Regioni dovranno presentare a Palazzo Chigi gli elenchi di opere e interventi con una scala di priorità definita dal livello di pericolosità e validata dalle Autorità di bacino e dalla Protezione Civile. Per l'area veneziana è previsto lo stanziamento di 61,86 milioni di uero per lenire le criticità del territorio.

Il Governo utilizzerà una corsia preferenziale che prevede un anticipo di finanziamento del piano nazionale, chiesto alla Bei e sostenuto dalla garanzia dei 110 milioni presenti nel Dl Sblocca Italia. Sono 69 i primi interventi già cantierabili per 1.063,65 milioni, individuati dalle Regioni con il supporto tecnico e scientifico delle Autorità di bacino, sulla base delle mappe di rischio di Ispra e Cnr. Riguardano opere decisive, alcune in ritardo di anni come quelle per Genova, Milano, Firenze, Napoli. Complessivamente per l'intero territorio nazionale è previsto nel periodo 2014-2020 un investimento di 9 miliardi: 5 miliardi del Fondo Sviluppo e Coesione, 2 miliardi di cofinanziamento delle regionali e con fondi europei, e altri 2 miliardi sbloccati dalla struttura di missione dai fondi assegnati e non spesi negli ultimi 15 anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento