menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto occhio jesolano (facebook)

Foto occhio jesolano (facebook)

Il maltempo colpisce le spiagge: "Urgono interventi entro maggio"

La pioggia e il vento di mercoledì hanno peggiorato la situazione del litorale jesolano. Pineta quasi senza sabbia, il sindaco sollecita i lavori

A pochi giorni dall'inizio di aprile, e con la Pasqua alle porte, c'è ancora parecchio lavoro da fare sulle spiagge di Jesolo. Soprattutto in zona pineta, le immagini che circolano negli ultimi giorni di maltempo raccontano una situazione decisamente precaria; drammatica, secondo alcuni. L'arenile risulta gravemente eroso, con l'acqua del mare che lambisce pericolosamente la terraferma e la striscia di sabbia che si fa sempre più sottile.

Non sono tanto le piogge e il vento di questa ultima settimana di marzo a preoccupare particolarmente, anche se alcuni danni ci sono. Lo riferisce il sindaco della città, Valerio Zoggia, che spiega: "E' il vento di scirocco a penalizzare le spiagge di Jesolo, arriva da sud-est e spinge le onde verso la costa, con il risultato che la sabbia viene portata via. E' il caso delle due violente mareggiate invernali, una prima di natale e la seconda dopo le festività". In quelle occasioni le spiagge, soprattutto quella della pineta, ne sono uscite devastate. "Quello di ieri (mercoledì, ndr) era vento di bora - prosegue Zoggia, - arriva da nord-est e, pur causando alcuni danni, non provoca disastri".

Al momento ci sono due procedure in piedi con la Regione Veneto per correre ai ripari e sistemare l'arenile jesolano (DETTAGLI). Ma il tempo è poco: "Sto sollecitando la Regione - spiega il sindaco - perché l'intervento di ripascimento in pineta sia svolto al più presto: è necessario che la spiaggia sia completata entro le prime due settimane di maggio, quando apriranno le strutture ricettive di quella zona. Se si aspetta ancora c'è il rischio che il mare arrivi alla terraferma". Soluzioni di emergenza, naturalmente: in attesa che magistrato alle Acque e Regione studino il modo per porre un freno alle mareggiate distruttive in via definitiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Veneto sarà quasi di sicuro in area arancione, Zaia: «Oggi l'Rt è a 1,12»

  • Cronaca

    Ordinanza anti alcol a Venezia in vista del weekend

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento