menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il maltempo non molla la presa: mareggiate e danni sulle spiagge

Prevista una piena nelle prime ore di giovedì a San Donà e nel Veneto orientale. Il mare si mangia parte dell'arenile: "Serie ripercussioni"

Il meteo continua a preoccupare. Pioggia e vento di scirocco dovrebbero non smettere di imperversare anche nella notte tra mercoledì e giovedì, causando non solo picchi di marea elevata a Venezia, ma anche  problemi in tutti gli arenili della provincia. Già i danni sembrano essere molto pesanti, e il peggio potrebbe ancora venire.

A Jesolo gran parte del ripascimento effettuato in vista della prossima stagione estiva sarebbe già scomparso a causa dell'erosione del mare. Onde alte anche un metro e mezzo si sono accanite soprattutto in zona pineta. Non stanno meglio Caorle, Eraclea e Bibione, dove praticamente la spiaggia da piazzale Zenith fino al faro è stata completamente sommersa dall'acqua.

"I danni potrebbero essere molto pesanti - dichiara il sindaco di San Michele al Tagliamento, Pasqualino Codognotto - ma per ora possiamo solo aspettare. Sono in contatto continuo con il Genio civile, solo quando l'acqua si ritirerà potremo tirare le somme". Allerta anche a San Donà, dove preoccupano i livelli del Piave. Una piena è prevista per le prime ore della mattina di giovedì, e le notizie provenienti dal Friuli non sono incoraggianti. La mole d'acqua che potrebbe scendere a valle potenzialmente potrebbe causare diversi prroblemi. "Le condizioni per ora rimangono sfavorevoli", conclude Codognotto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento