menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo a Venezia: nessun danno grave, bloccato ingresso grandi navi

Le violente raffiche di vento e l'aria fredda della scorsa notte hanno fatto capovolgere le temperature estive di sabato, scongiurate le previsioni di possibili trombe d'aria

Violenti temporali con forti raffiche di vento hanno spazzato la notte scorsa il Veneto, dove il maltempo e l'aria fredda proveniente dal centro Europa hanno cambiamento bruscamente la situazione meteo. In poche ore la regione è passata dai 30 gradi di ieri, con caldo afoso, ad un clima quasi autunnale.

L'effetto maggiore dell'ondata temporalesca si è avuto infatti sulle temperature, precipitate di quasi 10 gradi. Le piogge più intense si sono verificate sulla fascia pedemontana del vicentino e del veronese, con accumuli fino a 50 millimetri in poche ore. Il vento forte ha provocato la caduta di alberi e qualche grondaia nella zona del padovano. Non c'é invece al momento segnalazione di grandinate.

Il maltempo ha quindi causato danni di rilievo, con un bilancio più benigno rispetto alle previsioni che non escludevano neppure la possibilità di trombe d'aria. Secondo la Protezione civile, in contatto con il centro meteo dell'Arpav, temporali e piogge dovrebbero già cessare nelle prossime ore. In mattinata la zona delle Dolomiti venete era già sgombra da nubi.

Il maltempo e il forte vento di bora che soffia sulla laguna di Venezia hanno bloccato, inoltre, stamattina, per alcune ore, l'ingresso delle grandi navi al Porto. La Capitaneria ha disposto la riapertura dello scalo solo nel primo pomeriggio. Sono state tre le navi che hanno dovuto attendere in rada circa 5 ore prima di attraccare al Porto veneziano, due crociere, una di 'Costa' ed una di 'Mcs', e un traghetto.

 

BOLLETTINO ARPAV

Evoluzione generale

Dopo il transito di una perturbazione nella giornata di domenica il tempo diviene più stabile per la presenza di un anticiclone che si avvicina dal Mediterraneo occidentale; tra martedì sera e la prima parte di mercoledì una veloce saccatura da Nord-Ovest interesserà il Veneto, con un nuovo breve episodio di instabilità e conseguente calo termico.
Fenomeni particolari: domenica temperature massime in netto calo, con valori di circa 4-6 gradi al di sotto delle medie del periodo; valori in lieve ripresa ma ancora sotto le medie nei giorni seguenti.
 

IL TEMPO DI OGGI, DOMENICA 13 MAGGIO
Previsioni per il pomeriggio/sera di oggi: nuvolosità inizialmente piuttosto diffusa, ad eccezione delle Dolomiti, con residue precipitazioni sparse sulle zone prealpine e in pianura; i fenomeni saranno via via in esaurimento e la nuvolosità sarà in attenuazione, con possibili schiarite a partire da ovest. Saranno comunque possibili residui brevi rovesci sui rilievi.

 

TEMPO PREVISTO

Lunedì 14: tempo stabile e soleggiato, con cielo perlopiù sereno o poco nuvoloso.
Precipitazioni: assenti.
Temperature: minime in calo, massime in contenuto aumento.
Venti: in quota e sulle zone orientali e meridionali della pianura in prevalenza moderati da nordest, poi in attenuazione nel pomeriggio; altrove deboli, con locali brezze.
Mare: inizialmente molto mosso, poi in attenuazione fino a poco mosso in serata.

Martedì 15: ovunque sereno o poco nuvoloso al mattino, con nubi in aumento a partire dai rilievi nel pomeriggio, con cielo generalmente nuvoloso anche in pianura dalla serata.
Precipitazioni: inizialmente assenti, poi probabilità in aumento fino a medio-bassa (25-50%) di rovesci o temporali sui rilievi dal pomeriggio/sera e bassa (5-25%) in pianura, specie settentrionale, dalla serata. Limite della neve in calo da 2200 m a 1700/1900 m nella notte.
Temperature: minime stabili o in lieve aumento, massime in lieve aumento.
Venti: deboli/moderati dai quadranti meridionali, con locali brezze.
Mare: poco mosso.

TENDENZA

Mercoledì 16: nelle prime ore nuvolosità diffusa, con precipitazioni sparse specie sulle zone orientali, e in progressivo esaurimento nel corso della mattinata; durante la giornata attenuazione della nuvolosità con schiarite e cielo perlopiù poco nuvoloso nel pomeriggio. Il limite della neve sarà in abbassamento localmente fino a 1100-1400 metri. Temperature minime in lieve aumento, massime in calo.

Giovedì 17: tempo generalmente stabile e soleggiato. Temperature minime in calo, massime in ripresa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento