menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mangia la Paella e rischia la vita Paura per un 35enne a Mirano

Un noalese ha passato la serata del 1.maggio alla manifestazione "Fior di Pesce": un pezzo di conchiglia gli è rimasto incastrato nell'esofago

Mangia la Paella e rischia la vita, assaggia una cozza e piomba nell’incubo del soffocamento. E’ successo giovedì ad un 35enne di Noale che aveva scelto di passare la serata del 1.maggio alla manifestazione “Fior di Pesce” di Mirano, che per una settimana ha chiamato a raccolta centinaia di persone ogni sera nell’area degli impianti sportivi di via Matteotti. Come riporta Il Gazzettino, l’uomo ha rischiato il soffocamento dopo aver mandato giù un pezzo di conchiglia di una cozza. L’allarme non è scattato immediatamente, l’uomo ha passato tutta la notte con un forte senso di oppressione al petto.

Ma quel dolore lancinante non è mai diminuito, anzi. Il respiro si faceva sempre più affannoso e il suo cuore ha iniziato a battere sempre più forte, per il timore. Accompagnata dalla sua fidanzata, dunque, venerdì mattina il noalese è corso al Pronto Soccorso di Mirano per farsi visitare.

I medici hanno capito subito la gravità della situazione e hanno deciso di operarlo per estrarre un pezzo di conchiglia che gli era rimasto incastrato nell’esofago. Il grande spavento è passato solamente nel pomeriggio, ma l’uomo è stato trattenuto anche la notte sotto osservazione all’ospedale di Mirano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento