Cronaca Via Roma, 226

Si tira giù i pantaloni e si masturba vicino alla chiesa, denunciato

Un 36enne chioggiotto è stato fermato mercoledì pomeriggio in via Roma a Spinea mentre stava dando spettacolo. Per lui precedenti simili

Non ha trovato di meglio da fare, oltre che chiedere con insistenza l'elemosina ai passanti per mangiare qualcosa, che tirarsi giù i pantaloni e iniziare a masturbarsi nelle vicinanze della chiesa di Santa Bertilla a Spinea. Davanti agli occhi dei tanti che verso le 15 di mercoledì loro malgrado sono transitati per via Roma, la principale del paese, proprio nel momento in cui lo spettacolino era già iniziato.

D.B., un 36enne residente a Chioggia ma di fatto senza fissa dimora, all'inizio avrebbe iniziato a chiedere qualche soldo soprattutto alle signore che gli capitavano a tiro. Poi, invece, la decisione di non questuare più. E di iniziare a masturbarsi in barba a quanti non avrebbero di certo desiderato assistere allo show a luci rosse dell'esibizionista, che alle sue spalle ha già precedenti per atti osceni in giro per la provincia.

Il tutto mentre una pattuglia del nucleo operativo dei carabinieri di Mestre stava transitando in zona e quando già il centralino del 112 era stato raggiunto da alcune chiamate di cittadini, compresa pare quella del parroco. I militari sono dunque scesi dall'auto di servizio e hanno bloccato "in flagrante" il maniaco, portandolo alla caserma "Piave" di via Miranese. Il 36enne è uscito da lì dopo qualche ora con l'ennesima denuncia per atti osceni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si tira giù i pantaloni e si masturba vicino alla chiesa, denunciato

VeneziaToday è in caricamento