rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Dorsoduro

Le società sportive manifestano per chiedere misure contro il moto ondoso

Il raduno sabato mattina nel bacino di San Marco, con un centinaio di barche a remi. Obiettivo: avere una legge ad hoc che regolamenti il traffico acqueo lagunare e cittadino

Tante associazioni di voga e vela riunite per chiedere di affrontare il problema delle onde provocate dalle imbarcazioni a motore, che a Venezia causano danni alle rive, agli edifici e alla sicurezza della navigazione. Il gruppo "Insieme", che riunisce oltre 30 società sportive, ha voluto richiamare l'attenzione sul tema lanciando l'iniziativa che, sabato mattina, ha fatto radunare un centinaio di barche nel bacino di San Marco.

Manifestazione contro il moto ondoso a Venezia

A bordo di caorline, sanpierote, sandoli e barche a vela, muniti di fischietti e sirene, i partecipanti si sono disposti nello specchio d'acqua tra Punta della Dogana e San Marco, urlando slogan e mostrando striscioni. L'intento, spiegano i rappresentanti delle associazioni, è «rinnovare l'impegno nel sostenere questa città ed i suoi amministratori affinché possa essere approvata una legge ad hoc che regolamenti il traffico acqueo lagunare e cittadino, a contenimento del moto ondoso e delle emissioni in atmosfera».

A Venezia quello del moto ondoso è un problema di lunga data, che negli anni si è aggravato di pari passo con l'incremento del numero di barche in circolazione. Finora i tentativi di limitare la velocità di navigazione, come il sistema Argos, hanno avuto scarso successo, e molti residenti lamentano la carenza di controlli.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le società sportive manifestano per chiedere misure contro il moto ondoso

VeneziaToday è in caricamento