menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto twitter

Foto twitter

"Turismo cresce, noi a casa": flash mob dei lavoratori Apt in piazza

Ancora incertezza per il futuro dei dipendenti dell'ente provinciale: giovedì mattina a Venezia sciopero e manifestazione dei sindacati

"Il turismo sta crescendo, l'informazione turistica sta morendo": è un paradosso, quello messo in evidenza dai lavoratori delle aziende di promozione turistica (Apt) che giovedì mattina hanno manifestato tra le calli veneziane. Un giorno di sciopero per richiamare l'attenzione sulla situazione occupazionale più che incerta dei dipendenti del comparto turistico, che con l'eliminazione delle Province rischiano di restare senza lavoro. C'è stato anche un presidio in calle larga dell'Ascensione, davanti alla sede dell'azienda, dalle 10 alle 12. La marcia è poi proseguita con operazioni di volantinaggio in centro storico, compresa piazza San Marco.

"A due anni dalla pubblicazione della nuova legge regionale sul turismo - specifica Cgil - i dipendenti di Apt denunciano il mancato recepimento della legge stessa da parte di alcuni enti locali, in particolare dal Comune di Venezia e Chioggia, dove a tutt’oggi non risulta ancora costituita alcuna organizzazione di gestione della destinazione, né sottoscritta alcuna convenzione con la Regione".

Tra gli slogan sbandierati sui grandi cartelloni dai lavoratori ci sono: "I politici parlano senza cognizione, poi chiudono l'informazione" e "Il web non dà la vera informazione, ma solo anonima nozione". È stata poi ribadita l'importanza della funzione dei lavoratori Apt, che operano per la "fruibilità dei servizi turistici, svolgono i servizi di statistica, ricettivo e reclami, e mantengono alta la qualità dei servizi stessi". La partita resta aperta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Attualità

Federica Pellegrini stasera al Festival di Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento