Alle Zattere la "Festa della Laguna" 2016: insieme Comitato Nograndinavi e cittadini

Il giudice Manduzio ha assolto i 47 imputati che avevano partecipato alla manifestazione contro le grandi navi nel settembre 2012, festeggia il Comitato: "riconosciuto il nostro diritto"

Le immagini della manifestazione (foto: twitter)

E' andata in scena a Venezia la Festa della Laguna, un modo per dire no alle Grandi Navi. La manifestazione è iniziata attorno alle 15.30: gli attivisti armati di bandiere hanno protestato in laguna a suon di slogan. Attorno alle 16.30, poi, alcuni di loro si sono tuffati in acqua in segno di protesta "contro le speculazioni e l'inquinamento delle Grandi Navi". Il gruppo ha bloccato il passaggio delle navi da crociera creando un cordone umano proprio in mezzo all'acqua. I manifestanti sono rimasti "ammollo" per diverse ore con l'obiettivo di impedire il passaggio delle navi. Poi, dopo aver fermato tre imbarcazioni, sono rientrati a riva. Il tutto sotto l'occhio delle forze dell'ordine che ha controllato che tutto si svolgesse senza incidenti.

Obiettivi e proposte dell'evento sono stati ben sintetizzati dal comunicato rilasciato dagli stessi organizzatori: "l'opposizione alle grandi opere di centinaia di persone che quotidianamente nel territorio veneziano (e non solo) portano avanti battaglie su tematiche di salvaguardia e giustizia ambientale continua!"

Il tema principale è, non a caso, il "no" entro il dibattito sulle grandi navi in laguna: "I motivi che in questi anni il Comitatato ha portato alla luce - prosegue il comunicato -  sono sufficienti a dimostrare come sia necessario lasciare fuori dalla Laguna le grandi opere galleggianti del mare, ora dopo le misurazioni sulle emissioni di polveri sottili effettuate insieme ad esperti internazionali e presentate poche settimane orsono, l'impellenza di attuare controlli sui carburanti usati dalle grandi navi, sulla necessità di applicare filtri anti-particolato, è evidente a tutti. Non possiamo accettare di mettere a rischio non solo la morfologia della città e della laguna , ma anche la nostra salute e quella dei nostri figli per il profitto di pochi!"

L'evento viene per altro a coincidere con la recente assoluzione di 47 partecipanti alla manifestazione di Venezia contro le grandi navi del 16 settembre 2012, che si era svolta per terra e per mare alla Punta della Dogana e in canale della Giudecca. Come riporta il Comitato,"avevano partecipato diverse centinaia di persone via terra e diverse centinaia di persone che affollavano le oltre 120 imbarcazioni presenti. Era la prima grande Manifestazione acquea nel canale della Giudecca e nel bacino di San Marco.
Avevano tentato di impaurire, scoraggiare e dividere il movimento contro le grandi navi che muoveva i primi passi e che stava crescendo sempre di più, chiedendo il rinvio a giudizio di 47 partecipanti alla manifestazione tentavano di fermarci. Ma questa operazione è fallita su tutti i fronti!" 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finiscono in acqua dal vaporetto, morte due donne

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Coldiretti Venezia: si raccolgono adesioni per il lavoro in campagna

  • Bollettino serale, registrati tre decessi in provincia

  • Il bollettino Covid-19 del 3 aprile sera: ancora morti, calano i ricoveri

Torna su
VeneziaToday è in caricamento