menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Manifestazione della Cgil

Manifestazione della Cgil

Blocco ai pagamenti delle Cig 2012, martedì i sindacati scendono in piazza

Cgli, Cisl e Uil hanno indetto un corteo che partirà dalla sede del Ministero del Lavoro alle 10: "Oltre 3mila le domande acnora scoperte che coinvolgono circa 18mila persone in tutto il Veneto"

Sindacati uniti e sul piede di guerra contro il blocco delle domande di Cassa integrazione. Per questo, la Cgil, la Cisl e la Uil hanno indetto una manifestazione regionale a Venezia per martedì 22 gennaio, a partire dalle 10.

"Con una semplice circolare del Ministero del Lavoro e dell’Inps - spiega una nota unitaria dei tre sindacati - si sono bloccati i pagamenti delle indennità di Cig e di mobilità in deroga del 2012 le cui domande non sono pervenute all’Inps entro il 31 dicembre. E’ la prima volta, dal 2009, che si stravolgono le regole delle procedure con il risultato di rendere ancora più precarie le condizioni di migliaia di lavoratori sospesi dal lavoro o, peggio ancora, licenziati. Allo stato attuale in Veneto sono oltre 3mila le domande di Cig in deroga ancora scoperte che coinvolgono circa 18mila lavoratori in attesa del trattamento di integrazione salariale mentre sono circa 3mila i disoccupati in attesa della indennità di mobilità in deroga".

Continua la nota dei sindacati: "Per quanto riguarda le agevolazioni per l’assunzione dei disoccupati iscritti nelle liste di mobilità, la legge di Stabilità 2013 non rifinanzia le agevolazioni per le aziende che assumono lavoratori disoccupati a seguito di licenziamento individuale (in gran parte provenienti da piccole aziende). Nel solo Veneto, in questo periodo di crisi, si sono ritrovati in questa condizione ogni anno in media 30mila lavoratori. Se queste agevolazioni non vengono ripristinate immediatamente è chiaro che questi disoccupati saranno penalizzati nella ricerca di occupazione. Rifinanziare le agevolazioni, costa, a livello nazionale, non più di 30 milioni di euro: una somma che si può trovare senza tante difficoltà e che viene utilizzata sempre nel modo più efficace: uno sconto sui contributi a chi assume. Gli impegni assunti e le regole previste vanno rispettati"

La mobilitazione dei sindacati partira alle 10 di martedì 22 gennaio dal Ministero del Lavoro in Campo San Polo. Alle 11 il corteo si sposterà verso la sede Inps di Santa Croce per arrivare alla Giunta Regionale del Veneto a Palazzo Balbi a mezzogiorno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento