rotate-mobile
Cronaca

Scuola-lavoro, gli studenti manifestano con messaggi in bottiglia: "Stop allo sfruttamento"

Il sit in si è tenuto lunedì mattina a Venezia, di fronte all'ufficio scolastico regionale. Si è trattata di una protesta simbolica. "Chiediamo che l'esperienza degli studenti sia monitorata"

La scuola è finita, ma i percorsi di alternanza scuola lavoro proseguono anche durante l’estate. "Un periodo in cui aumenta la probabilità di essere poco seguiti durante la propria esperienza o di essere soggetti a vero e proprio sfruttamento lavorativo", come sottolinea Rachele Scarpa, coordinatrice regionale della Rete degli Studenti Medi del Veneto. Ecco perché lunedì mattina gli studenti si sono ritrovati a manifestare di fronte l’ufficio scolastico regionale a Venezia, per consegnare alcune delle esperienze di cattiva alternanza. "Lo abbiamo fatto in modo simbolico - continua Scarpa - attraverso dei messaggi in bottiglia per rappresentare la situazione di abbandono che gli studenti percepiscono durante queste esperienze e per raccogliere le richieste d’aiuto".

"ECCO QUELLO CHE NON VA". VIDEO

La richiesta alle istituzioni è che l'esperienza di alternanza scuola lavoro venga costantemente monitorata, dal momento che si tratta di una realtà costituita prevalentemente da piccole e medie imprese, dove c'è grossa difficoltà di affiancare ai percorsi di alternanza dei tutor capaci di cogliere la particolarità delle esperienze. "Abbiamo istituito anche lo sportello 'Fai attenzione all’alternanza in vacanza' - ha concluso Scaroa - Attraverso il quale raccgoliamo segnalazioni e cerchiamo di prestare aiuto ai tanti studenti che sono costretti rinunciare alle vacanze estive per svolgere esperienze di cattiva alternanza. L’alternanza scuola lavoro deve essere un percorso formativo, se non è così deve essere segnalato per evitare che questo strumento perda l’obiettivo didattico che dovrebbe avere o peggio che sfoci nello sfruttamento".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola-lavoro, gli studenti manifestano con messaggi in bottiglia: "Stop allo sfruttamento"

VeneziaToday è in caricamento