menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Manifestazione davanti al tribunale, "contro le violenze sulle donne e le sentenze ingiuste"

Il gruppo di attiviste "Non una di meno" si è riunita mercoledì mattina in piazzale Roma. Una cinquantina in tutto i manifestanti. Per il 20 aprile previsto un altro sit in di protesta

Violenza sulle donne e sentenze. Oltre 50 tra donne e uomini hanno dato vita ad un presidio organizzato a mezzogiorno davanti alla sede del tribunale di Venezia in piazzale Roma. Un appuntamento promosso dalla rete nazionale "Non Una di Meno" a sostegno di tutte le donne che subiscono o hanno subito violenza. Contro le molestie e  lo stupro, e le sentenze ingiuste.

"Non siamo disposte e disposti a tollerare che le vittime di violenza siano portate sul banco degli imputati, colpevolizzate per i loro comportamenti prima e dopo l'abuso - dichiarano le manifestanti dal megafono - Siamo qui oggi per denunciare la pericolosità di sentenze che rischiano di divenire un ulteriore ostacolo per le donne che devono decidere se intraprendere un percorso di fuoriuscita dalla violenza. Siamo qui per dire a tutte che non ci lasceremo sole".

"Nel primo trimestre del 2017 più di 40 donne hanno contattato il centro antiviolenza Estia di Venezia - dichiara una manifestante - È sempre più necessario costruire spazi in cui tutte queste donne possano trovare sostegno e solidarietà". La rete cittadina "Non una di meno" continua il percorso iniziato l'8 marzo, quando centinaia di persone hanno riempito le calli della città in occasione dello sciopero globale delle donne. Il prossimo appuntamento sarà giovedì 20 aprile alle 18, all'interno dello spazio di Ca Bembo Liberata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento