rotate-mobile
Cronaca Noale / Piazza Castello

Striscioni e manifesti contro il circo a Noale: "Chi li supporta è mona"

Attivisti dell'associazione "Centopercento Animalisti" nella notte hanno affisso slogan al cancello del Municipio. Stasera iniziano gli spettacoli

Avevano anticipato possibili azioni "eclatanti" contro il circo di Armando Orfei che venerdì sera ha aperto i battenti vicino al centro acquatico AquaEstate di Noale. Dalle parole gli attivisti di "Centopercento Animalisti" sono passati ai fatti. Nella notte tra mercoledì e giovedì, infatti, alcuni di loro hanno affisso due manifesti e uno striscione a un cancello del Municipio della città dei Tempesta mettendo nel mirino non solo la manifestazione in sé, "rea", secondo loro, di maltrattare gli animali solo per il divertimento degli spettatori paganti, ma anche l'amministrazione comunale.

"Chi supporta è complice, no al circo!", recitava lo slogan dello striscione, poi spiegato in modo molto più "tranchant" nei due manifesti sottostanti: "Il circo per gli animali vuol dire schiavitù, disperazione sofferenza, se non lo capisci sei un povero mona!". Nel mirino degli animalisti soprattutto chi paga il biglietto per assistere agli spettacoli: "Il pubblico è il maggior colpevole - spiegano gli attivisti - con la sua partecipazione permette ai circhi di restare in vita. Le amministrazioni comunali sono complici dei circensi. Per gli animali il circo è dolore, stress e noia".

In questo caso, però, pare che l'amministrazione di Noale abbia potuto poco o nulla. Il circo, infatti, che terrà i battenti aperti fino a lunedì 1 luglio, ha (letteralmente) messo le tende in un'area privata, trovando l'accordo con il proprietario. "L'attività ha ottenuto tutte le autorizzazioni previste - commenta il consigliere delegato al Tempo libero Giuseppe Mattiello - quelle riguardanti la sicurezza e quelle sanitarie. Se hanno tutte le carte in regola noi non possiamo certo metterci in mezzo e bloccare tutto".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Striscioni e manifesti contro il circo a Noale: "Chi li supporta è mona"

VeneziaToday è in caricamento