menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Irregolari i manifesti che chiedono di rispettare le regole: "Il Comune non c'entra"

Negli ultimi giorni sono comparse alcune affissioni per la campagna #EnjoyRespectVenezia. Una in particolare su una colonna a San Marco. Il comandante Agostini: "Scaricata dal web"

Sono spuntati sia in laguna, sia in terraferma. In posti anche piuttosto insoliti. Sono i volantini su cui campeggia #EnjoyRespectVenezia, l'hashtag su cui il Comune ha deciso di puntare per rendere virale l'amore, ma anche il rispetto, per il capoluogo lagunare. Sempre più alle prese, specie durante la bella stagione, con i comportamenti "cafoni" di visitatori che si comportano in maniera scorretta.

Il problema è che i manifesti su cui si chiede di comportarsi secondo le norme sono stati posizionati in modo irregolare. E' bene precisare subito che sulla vicenda il Comune non c'entra granché, tanto più che manca il timbro: "Si tratta di copie scaricate via Internet", spiega il comandante della polizia locale, Marco Agostini. Uno dei volantini è comparso sul marmo di una colonna di piazza San Marco, mentre altre su alcune fermate Actv sono posizionate in modo da non permettere il controllo degli orari delle corse. Come per esempio all'altezza del padiglione Expo in via della Libertà. "Di sicuro queste affissioni sono irregolari - sottolinea Agostini, soprattutto riguardo al manifesto sulla colonna - e costituiscono un illecito penale essendo affisse su monumenti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento