menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il viaggio di Manuel contro la malattia: una festa per celebrare il rientro da Capo Nord

Manuel Giuge, affetto da distrofia muscolare, ha deciso di regalarsi una sfida, raggiungere la parte più settentrionale della Norvegia in automobile, raccogliendo fondi per la ricerca

Manuel Giuge e? un viaggiatore. E come fanno i veri viaggiatori, mossi dalla curiosita? e dal coraggio, ha programmato e realizzato un lungo itinerario in solitaria, da Venezia a Capo Nord. Manuel, che tra pochi giorni compira? trent’anni, e da quasi venti e? affetto da una particolare patologia di distrofia muscolare dei cingoli, si e? regalato un’avventura attraversando la Scandinavia in macchina, e chi ha potuto lo ha sostenuto e seguito durante il suo fantastico viaggio.

È partito lo scorso 2 giugno, dal municipio di Mestre, e terminerà nei prossimi giorni la sua piccola impresa, un regalo di compleanno, che vedrà tutto il ricavato della raccolta fondi destinato alla ricerca sulla distrofia. "Il viaggio di Manuel "Ho voglia che qualcuno metta mano alla ricerca su questa malattia che già di per sé fa schifo - aveva dichiarato prima della partenza - e che ha anche la sfiga di essere rara, quindi, passatemi il termine, 'poco commerciale'. Il viaggio di Manuel Giuge
Per questo mi rendo promotore de 'Il progetto che non c'è', per cercare fondi. Ciò che la malattia, fortunatamente, non è riuscita a portarmi via è la gioia nel viaggiare, una cosa che mi tengo ben stretta, tanto che ho deciso di regalarmi un'avventura".

Venerdì sera un brindisi in suo onore. È quello organizzato dall'associazione culturale Viva Piraghetto, per celebrare il traguardo raggiunto da Manuel, e invitare piu? gente possibile a conoscere la sua storia e a sostenerlo in altre importanti sfide. Sicura la presenza di due componenti imprescindibili: musica e tanta voglia di stare insieme. Durante la festa si raccoglieranno i fondi per la costruzione di una giostra inclusiva per il parco, e sara? possibile fare una donazione ad AICa3, Associazione Italiana Calpaina 3, per la lotta alla distrofia muscolare dei cingoli da deficit di Calpaina 3.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento