menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Intervento sul Naviglio del Brenta (Mira)

Intervento sul Naviglio del Brenta (Mira)

Ecco 500mila euro per la manutenzione del Brenta e di altri corsi sfocianti in laguna

Si parte in estate. Previsto un investimento dalla Regione di 500mila euro

Sono numerosi i cantieri che saranno aperti entro l’inizio dell’estate nel Veneziano. Serviranno per la realizzazione di opere idrauliche lungo il Brenta e i corsi d’acqua del bacino scolante della laguna di Venezia. Per mantenere efficace ed efficiente la sezione idraulica, con i lavori previsti verranno realizzate anche lavorazioni di sfalcio, decespugliamento, disboscamento dei petti, sommità, scarpate e banche arginali fino a pelo acqua, in sinistra e destra idraulica.

Gli interventi

Gli interventi interessano il fiume Brenta a monte e a valle della traversa di Stra per una estesa di 1 chilometro, il naviglio Brenta dall’incile di Stra alla foce in laguna in località Fusina e il canale Taglio, dal bacino dei Mulini di Sotto nel comune di Mirano alla confluenza nel Naviglio del Brenta nel comune di Mira. Ma riguarderanno anche il canale Novissimo dal Naviglio Brenta alla foce in laguna (Valli di Chioggia), il fiume Serraglio e il canale Veraro, entrambi dal quadrivio di Stra alla confluenza nel Naviglio del Brenta (Mira).

Carenza di manutenzione

«Lungo molti corsi d’acqua, - spiega l'assessore regionale alla Difesa del suolo Gianpaolo Bottacin - abbiamo rilevato diverse situazioni di carenza manutentiva, dovuta al forte proliferare di vegetazione, quale rovi ed alberi di varie dimensioni. Questo genere di vegetazione, oltre a costituire ostacolo al libero deflusso delle acque, può ingenerare l’attivarsi di nuovi fenomeni di instabilità di sponda o l’aggravio di erosioni e frane già in atto». Verranno realizzate alcune lavorazioni puntuali, tra cui ilripristino di alcuni tratti di argini e sponde. Inoltre, per la presenza di 11 manufatti di regolazione idraulica, saranno effettuate manutenzioni ad impianti elettrici e meccanici. «Sono opere importanti, - continua Bottacin - che servono a garantire una maggiore sicurezza a tutto il territorio rivierasco alle quali Regione del Veneto ha destinato 500mila euro».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento