rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Mareggiate, si contano i danni. La Regione: "Ci sarà una tassa di scopo"

L'imposta sostituirà quella di soggiorno. L'assessore alla Difesa del suolo Conte: "Servono risorse nel bilancio per fronteggiare le emergenze delle spiagge". I Comuni chiedono aiuto

"Nel bilancio regionale di previsione 2013 occorrerà che siano inserite risorse adeguate per la manutenzione delle spiagge e per fronteggiare situazioni di emergenza". Lo afferma chiaramente l'assessore alla Difesa del suolo Maurizio Conte, dopo le mareggiate che negli scorsi giorni hanno danneggiato pesantemente chilometri di costa.


In questo momento il Genio civile e il magistrato alle Acque hanno avviato una ricognizione delle conseguenze derivanti dal maltempo. I sindaci dei comuni rivieraschi hanno chiesto aiuto. Si tenta di capire di che importo dovrà essere: "Nonostante le difficoltà di carattere generale, nel 2012 abbiamo stanziato complessivamente 2 milioni e mezzo di euro per la difesa di litorali e arenili - spiega Conte - Inizialmente in bilancio era stato previsto solo un milione di euro, ma l’importo non avrebbe consentito i normali interventi di manutenzione dei litorali in erosione. Per questo la giunta veneta ha ritenuto di integrare lo stanziamento con una parte delle risorse disponibili per interventi di riduzione del rischio idrogeologico”.

L'attenzione si sposta al prossimo futuro, quando verrà introdotta una tassa di scopo (in sostituzione a quella di soggiorno) attraverso il nuovo Piano strategico del Turismo al quale stanno lavorando Governo e Regioni. "Sarà necessaria la collaborazione dei Comuni - conclude Conte - sia per precise indicazioni progettuali, sia per l’utilizzo a questo fine di parte delle risorse che arriveranno dall'imposta".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mareggiate, si contano i danni. La Regione: "Ci sarà una tassa di scopo"

VeneziaToday è in caricamento