menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Marghera: 85 tonnellate di alimenti senza autorizzazione

Il magazzino, a pochi passi dalla Sme, consegnava merce a numerosi clienti. Non avevano mai dichiarato l'inizio dell'attività I Nas hanno apportato i sigilli

Distribuivano alimentari all'ingrosso senza averne le credenziali. Come riporta Il Gazzettino infatti, a Marghera, a pochi passi dalla Sme, c'era una piattaforma di distribuzione all’ingrosso di alimentari che non risultava mai essere stata aperta.

I responsabili infatti non avrebbero mai presentato in Comune il modello Scia, cioè la segnalazione certificata di avvio attività. La "Giovani srl", questo il nome della società, è stata scoperta e fermata dai carabinieri dei Nas di Treviso. I responsabili della società sono risultati essere due cinesi, una coppia in cui la moglie faceva da legale rappresentante, mentre il marito da proprietario.

Ad attirare l'attenzione sul capannone è stato il continuo viavai di macchine e camion che consegnavano e ritiravano merce. Una volta all'interno le forze dell'ordine hanno immediatamente capito che quello era un magazzino fantasma, dedito alla vendita di cibo all'ingrosso, materiale di cui è stato impossibile risalire alla provenienza. Proprio data l'impossibilità di verificare la tracciabilità dei prodotti, le forze dell'ordine hanno apportato i sigilli al magazzino, sigilli che però non hanno bloccato l'attività, in quanto la coppia di cinesi avrebbe continuato a vendere la merce facendo accedere i clienti da un altro ingresso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento