menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viaggiano con grossi pacchi di maria in auto, altra in casa: 5 chili in tutto. Coppia in arresto

Bloccati dai carabinieri a Santa Maria di Sala. Dal loro nervosismo è stato chiaro che avevano qualcosa da nascondere. Sequestrati anche 5mila euro e un grosso coltello

Tanta "erba" in macchina, troppa. Una coppia è stata arrestata martedì sera dai carabinieri della compagnia di Mestre per il reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti in concorso: M.M., romena di 36 anni, ed il marito I.E.M., 38 anni. I due sono stati fermati dagli uomini del nucleo radiomobile a Santa Maria di Sala, proprio al confine con la provincia di Padova, ad un posto di blocco in corrispondenza del parcheggio di un discount. I carabinieri si sono insospettiti fin dal momento in cui la donna, alla guida di un'utilitaria, alla vista della pattuglia aveva dato cenni d’indecisione rallentando improvvisamente cercando di invertire la marcia.

BUSTE DA UN CHILO IN MACCHINA

Inevitabilmente è scattato l’alt. La coppia ha mostrato evidenti segni di nervosismo, guardandosi insistentemente attorno come per cercare una via di fuga e dimostrando un atteggiamento scarsamente collaborativo. Il motivo è stato presto chiarito: da un controllo nell’abitacolo, riposte dietro il sedile passeggero, sono saltate fuori tre buste di plastica confezionate sottovuoto, ognuna delle quali contenente più di un chilo di marijuana. Nel cassetto portaoggetti invece si trovava un grosso coltello con lama di 17 centimetri. Altri 7 grammi di maria, suddivisi in dosi, li nascondeva l'uomo nelle mutande.

DROGA E SOLDI IN CASA

Chiesti i rinforzi, i carabinieri sono passati all'abitazione dei due, sempre a Santa Maria di Sala. Qui, all'interno di un freezer nel garage, sono state trovate altre due confezioni sottovuoto, sempre attorno al chilogrammo abbondante ciascuna. In una scatola ulteriori cinque dosi sottovuoto, per un peso di 45 grammi, e tutta l'attrezzatura per il confezionamento: bilancini di precisione, macchina e buste per il sottovuoto. Infine nell’armadio della camera da letto era conservata la somma di oltre 5mila euro in contanti. Per i due sono scattate le manette, con trasferimento in carcere in attesa dell’udienza di convalida.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento