menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Botte alla moglie: violento arrestato in flagrante e portato in carcere

Intervento dei carabinieri a Marghera. La vittima era riuscita a chiedere aiuto a un'amica

Un uomo è stato arrestato nella mattinata di ieri a Marghera dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Mestre. Si tratta di G.M., 39enne di origini ucraine, ed è accusato di maltrattamenti in famiglia dopo essere stato scoperto in flagrante nell'atto di picchiare la moglie. Già in passato si era reso protagonista di comportamenti violenti e vessatori nei confronti della donna, e per questo sottoposto a formale ammonimento. Lui, però, aveva continuato a menare le mani: anche ieri, quando, al culmine dell’ennesima lite, si era messo a colpire la vittima con violenti pugni al volto.

In carcere

La donna ha trovato la forza di avvertire un'amica, che a sua volta ha allertato il 112. Nei minuti successivi i carabinieri sono arrivati all'abitazione della coppia, all'interno di un condominio di case popolari, trovando la donna completamente terrorizzata. È stata lei, anche alla luce della gravità dell'episodio e della brutalità delle percosse, a raccontare tutto al personale in divisa, denunciando il marito. Il violento è stato portato in carcere, mentre la donna ha ricevuto le cure del caso e la possibilità di un percorso dedicato alle vittime di violenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento