rotate-mobile
Cronaca

Marmolada, accertate 11 vittime. Zaia: «Finita nel peggiore dei modi»

Otto di queste vittime sono venete. Il commento del presidente della Regione Veneto

«Purtroppo è finita nel peggiore dei modi. Non c’è più nessuna speranza. Con le analisi dei Ris, gli 11 dispersi iniziali della tragedia sulla Marmolada sono diventate 11 vittime ufficiali. Siamo vicini ai familiari delle persone che hanno vissuto una delle più brutte pagine di storia delle nostre montagne, un episodio che si fa fatica ancora ad accettare e a comprendere». Questo il commento del Presidente della Regione Luca Zaia nell’apprendere la notizia del bilancio definitivo delle vittime travolte dalla valanga di ghiaccio e rocce sulla Marmolada.

Otto di queste vittime sono venete, la nostra Regione paga un tributo pesantissimo. «Ringrazio i soccorritori, le forze dell’ordine, i volontari e il personale sanitario che subito dopo il tremendo boato di domenica scorsa hanno dato tutto - aggiunge Zaia -. Ricordo che abbiamo anche 8 feriti, tre dei quali sono stati ospitati negli ospedali veneti. E ringrazio tutti gli operatori che nel corso di questa settimana hanno in qualche caso addirittura rischiato la loro stessa vita durante le ricerche, nella speranza di trarre in salvo eventuali superstiti». Le ricerche tuttavia non si fermano e proseguiranno nei prossimi giorni: «lo si deve per rispetto - conclude Zaia - verso chi non potrà più riabbracciare i propri cari. Ai familiari delle vittime va il mio più sincero e totale cordoglio».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marmolada, accertate 11 vittime. Zaia: «Finita nel peggiore dei modi»

VeneziaToday è in caricamento