Grosso sequestro di 610mila mascherine non conformi: una denuncia

La guardia di finanza di Padova ha denunciato il titolare di una società con sede a Pianiga

I finanzieri di Padova hanno sequestrato 610mila mascherine chirurgiche facciali provenienti dalla Cina che erano in commercio con il marchio di qualità "CE" senza aver superato i test né aver ottenuto la relativa certificazione. Il titolare della società che ne era in possesso è stato denunciato.

L’operazione è il frutto di un’indagine che era partita dalla provincia di Padova, precisamente da un negozio che vendeva mascherine non regolari. Da quel punto vendita i finanzieri hanno risalito l'intera filiera commerciale arrivando a individuare il centro logistico, che era situato nel comune di Pianiga ed è in uso ad una società della grande distribuzione. All'interno erano stipate centinaia di migliaia di mascherine con marchio non conforme.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La notizia originale su PadovaOggi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento