menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Massaggiatore rinviato a giudizio Accusato di violenza su minore

Il 57enne di Mirano è stato arrestato l'anno scorso dopo la denunca di un dodicenne. I suoi legali hanno chiesto il rito abbreviato, rifiutato

No al rito abbreviato, il 57enne massaggiatore di Mirano accusato di violenza su minore è stato rinviato a giudizio. La prima udienza si svolgerà il prossimo 4 novembre, la questione ha fatto molto parlare in tutta la provincia perché negli anni centinaia e centinaia di atleti si sono rivolti a lui per curare ogni tipo di guaio muscolare. Come riporta la stampa locale, i suoi legali avevano chiesto il rito abbreviato ma dal giudice del Tribunale di Venezia è arrivato il diniego.

La vicenda venne a galla l’anno scorso, quando il massaggiatore miranese (che ha collaborato anche con molte società calcistiche della zona e con un noto pilota motociclistico a livello nazionale) fu arrestato dai carabinieri in seguito alla denuncia di un dodicenne del luogo, che raccontò di esser stato molestato. In realtà i militari dell’arma indagavano già da tempo e hanno raccolto molte altre testimonianze utili ad incastrarlo. "Solo equivoci, altro che pedofilia" si è sempre difeso lui.

Da molti sportivi era considerato una sorta di “guru”, tutti si fidavano di lui e pare che più di una volta lui ne abbia approfittato allungando le mani. Già nel lontano 1987 fu arrestato per aver abusato di un sedicenne nel suo laboratorio, quando la notizia è venuta a galla decine di sportivi hanno confermato i suoi atteggiamenti ambigui e sempre al limite.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento