La morte del giovane di Marghera: si spera nell'autopsia per far luce sulla tragedia

Mauro Deppieri, 22 anni, originario della città giardino ma domiciliato a Vicenza, dove faceva il cuoco per una cooperativa, è deceduto nel suo appartamento nelle prime ore di sabato

Foto da Facebook

Sarà solo l'autopsia a poter dare risposte chiare sulla morte improvvisa di Mauro Deppieri, 22 anni, originario di Marghera ma domiciliato a Vicenza, dove lavorava come cuoco per una cooperativa. Il giovane si è sentito male nel suo appartamento in viale San Lazzaro, circa alle 6 di sabato mattina, ma all'arrivo del Suem 118, chiamato da un'amica, ogni manovra per rianimarlo è risultata vana.

Immediato l'arrivo sul posto degli agenti della questura di Vicenza che hanno avviato le indagini, facendo i rilievi del caso e interrogando le altre persone presenti in casa al momento della tragedia. Sabato mattina sono arrivati dal Veneziano anche il padre e la zia della vittima, conosciuti a Marghera.

La ricostruzione parla di una festa alla quale avevano partecipato 6 persone, che hanno descritto una situazione tranquilla, con alcool ma senza l'uso di droghe. A una certa ora, sembra alle 23, Deppieri sarebbe uscito e rientrato dopo un po' di tempo, senza dare spiegazioni. Poco dopo, non sentendosi bene, si sarebbe coricato a letto e le sue condizioni sarebbero peggiorate finché non se ne è accorta una delle ospiti, che ha chiamato prima un'amica e poi i soccorsi. In attesa degli esami autoptici, l'indagine resta aperta ma, al momento, non ci sono nomi nella lista degli indagati.

Da VicenzaToday

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Ciclista travolto e ucciso da un'auto

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

  • Acqua alta fino a 145 centimetri, bollettino aggiornato

  • C'è un nuovo ristorante con due stelle Michelin a Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento