menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri appongono i sigilli al locale

I carabinieri appongono i sigilli al locale

Maxi rissa dell'Epifania a Sottomarina: locale sospeso per sette giorni

Una vera e propria lotta di strada, degenerata dopo un alterco tra due giovani. Una decina di ragazzi aveva preso parte alle colluttazione, tra cui anche un minore

La rissa era nata da un iniziale alterco tra due ragazzi. Insulti che poi erano rapidamente degenerati in violenza, con bottiglie rotte usate come armi e almeno una decina di ragazzi coinvolti. Dopo aver analizzato i fatti, il questore di Venezia ha disposto la sospensione per sette giorni del locale all'esterno del quale si era creato il teatro di battaglia. A porre i sigilli al bar ristortante, nella serata di venerdì, sono stati i carabinieri di Chioggia.

La maxi rissa dell'Epifania: i dettagli

I fatti

La chiamata alle forze dell'ordine, nella notte tra sabato e domenica scorsa, era partita alle 2.30, per segnalare il divampare di una vera e propria guerriglia fra due gruppi, con almeno un coltello e colli di bottiglia. Tra i contenendeti anche un minorenne ed una ragazza. Cinque dei ragazzi coinvolti erano stati colti in flagranza di reato e quindi arrestati. Fra i tre denunciati anche la giovane e il minore. Tutti i partecipanti alla rissa, tranne due, sono rimasti feriti e medicati all'ospedale, nessuno in gravi condizioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento