rotate-mobile
Cronaca

Ulss 4, quattro medici in pensione: le alternative per i pazienti

I medici che andranno in quiescenza sono Malek Mediati di Meolo, Paolo Santin di Eraclea, Luciano Boatto a San Stino di Livenza e Carlo Patera che ha ambulatori a San Donà e Noventa

Nel primo semestre del 2020 alcuni medici di famiglia dell'Ulss 4 hanno raggiunto l'età pensionabile, professionisti che per anni si sono dedicati alla professione con passione e impegno. A marzo è andato in pensione il dottor Ernesto Ridolfi che aveva ambulatorio ad Eraclea, nei prossimi giorni andranno in pensione i medici di famiglia Malek Mediati di Meolo, Paolo Santin di Eraclea, Luciano Boatto con ambulatorio a San Stino di Livenza, Carlo Patera che ha ambulatori a San Donà di Piave e di Noventa di Piave. La loro sostituzione avverrà gradualmente nel corso dell'anno come da normative vigenti, nel frattempo l'azienda ha messo in campo soluzioni per garantire la continuità di servizio.

Alcuni medici in procinto di andare in quiescenza hanno prolungato la permanenza al lavoro, per andare incontro alle esigenze dei pazienti, mentre in alcuni casi sono stati individuati in via temporanea medici sostituti per proseguire l'attività sino alla nomina del medico titolare, in altri casi è stata prevista la possibilità per i pazienti di farsi assistere da altro medico dello stesso  territorio.

Medici in pensione

Gli utenti dei medici Santin (Eraclea) e Mediati (Meolo) hanno dunque due possibilità di scelta: essere assistiti dal medici nominati in via temporanea in sostituzione dei due e operanti negli ambulatori dei predecessori, oppure scegliere l’assistenza di altro medico della stessa aggregazione territoriale con ha disponibilità ad accogliere nuovi pazienti.

Per quanto riguarda il dottor Patera, i pazienti che si rivolgono allo studio di San Donà di Piave possono scegliere il medico tra quelli attivi nel territorio che hanno disponibilità ad accogliere altri utenti; mentre i pazienti assistiti nello studio a Noventa di Piave hanno una doppia possibilità: scegliere di essere assistiti dal nuovo medico nominato in via temporanea e operativo nell’ambulatorio del predecessore, oppure scegliere tra i medici del territorio con disponibilità ad accogliere altri pazienti. Infine gli utenti del dottor Boatto possono scegliere di essere assistiti da un medico della stessa aggregazione territoriale.

Ogni scelta effettuata dagli assistiti, dovrà essere comunicata all'anagrafe sanitaria, raggiungibile mediante numeri di telefono e gli orari indicati nella lettera inviata per posta agli assistiti. È possibile comunicare la scelta del medico anche inviando una mail a segreteria.distrettounico@aulss4.veneto.it, allegando il modello compilato ricevuto per posta o scaricabile dal sito internet www.aulss4.veneto.it nella sezione "Medici di Medicina Generale".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ulss 4, quattro medici in pensione: le alternative per i pazienti

VeneziaToday è in caricamento