Quasi 350 visite ai positivi Covid-19 dalle unità speciali Ulss3

Sono 12 le continuità assistenziali nel territorio, 26 i medici impiegati organizzati su 5 sedi. Presi in carico 177 pazienti a domicilio e 260 nelle case di riposo

Riunione Usca Ulss3

Quasi 350 le uscite dei medici Ulss 3 al servizio dei pazienti Covid-19, che si recano a domicilio e nelle case di riposo. Appartengono alle unità speciali di continuità assistenziale (Usca) previste dal piano sanitario della Regione del Veneto. 

«Le Usca dell’Ulss 3 – spiega il direttore generale Giuseppe Dal Ben – entrano nelle abitazioni di chi è malato in isolamento e vedono e ci raccontano la fatica e l’oppressione della quarantena o del periodo di malattia. Chi fa quest’esperienza, chi vede sulla propria pelle come si complica la vita in una casa se un membro della famiglia contrae il contagio, difficilmente rinuncia alla mascherina quando esce in mezzo alla gente»

Ad oggi sono 12 le unità speciali attivate con 26 medici impiegati, organizzati su 5 sedi, in servizio tutti i giorni dalle 8 alle 20. «I report cha abbiamo realizzato insieme ai coordinatori di questa attività ci dicono di 177 pazienti già presi in carico a domicilio, e di 260 fin qui seguiti nelle case di riposo, numeri importanti per questo servizio supplementare», dice Dal Ben.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ventaglio delle azioni dei medici Usca, sia a domicilio dei pazienti in isolamento, sia nelle case di riposo, è ampio: si va dalla prima visita per la rilevazione dei dati clinici e per la presa in carico, alle visite successive con i necessari esami clinici e strumentali, alla monitoraggio periodico telefonico. Sono stati 142 nel territorio gli accessi domiciliari effettuati; più numerosi gli accessi nelle case di riposo, che sono stati 194, a testimonianza del preciso affidamento che le strutture per anziani fanno su queste unità per la gestione dei pazienti Covid-19.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento