Maltratta e picchia il cane, mendicante denunciato

Incubo finito per un animale risultato poi rubato. L'uomo lo usava per impietosire i passanti

Il cane recuperato dai vigili

È stato percosso e maltrattato per diversi giorni da un uomo che lo teneva accanto a sé per mendicare e impietosire i passanti nella zona di Castello, ma questa volta la storia di un cane meticcio, finito chissà come a Venezia, ha avuto un lieto fine. Grazie alle segnalazioni dei cittadini e all'intervento del nucleo pronto impiego della polizia locale di Venezia l'animale è stato restituito questa mattina al legittimo proprietario, residente a Como.

Durante la settimana scorsa alcuni residenti del sestiere avevano notato un uomo, senza fissa dimora, che maltrattava l'animale senza alcun motivo. Hanno documentato le percosse con un video e allertato la polizia locale che l'altro ieri ha intercettato il mendicante, accertando attraverso la lettura del microchip, che il cane apparteneva ad altri. Il cane è stato quindi affidato agli operatori dell'Usl che hanno riscontrato un'ecchimosi sull'occhio destro e due aree di alopecia e proprio questa mattina è stato riconsegnato al suo proprietario. Il mendicante, un cittadino bulgaro di 38 anni, è stato invece denunciato per maltrattamenti su animale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Madre e figlio trovati morti a Venezia: sospetta intossicazione da monossido

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Diciotto chili di marijuana nell'officina, «titolare» in manette

Torna su
VeneziaToday è in caricamento