menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Jesolo, blitz contro gli abusivi: oltre 800 articoli sequestrati in sei ore

Blitz di carabinieri e polizia locale lungo gli arenili e nelle piazze cittadine e del lido. Setacciate anche le stazioni degli autobus: tre multe e borsoni abbandonati per la paura

Ennesimo blitz contro gli abusivi e anti-contraffazione a Jeoslo. Dalle 7 alle 13 di ieri, una piccola task force di nove uomini, tra carabinieri della locale stazione e agenti di polizia Locale, è entrata in azione lungo gli arenili, identificando tutti gli ambulanti presenti.

L’attività è partita con controlli in via Roma Sinistra e via Piave Vecchio, per cercare di bloccare i venditori abusivi prima ancora che potessero raggiungere il centro cittadino. Analogo controllo è stato effettuato nelle due stazioni degli autobus, a Jesolo, in paese, e al lido. Terminata questa prima fase, le attività sono continuate lungo gli arenili tra piazza Marconi e piazza Mazzini.

Il bilancio dei controlli ha visto 45 stranieri identificati, tutti in regola con le norme di soggiorno, ma non tutti altrettanto in regola con le norme che disciplinano il commercio. A tre di loro, due originari del Bangladesh e uno dalla Nigeria , è stata elevata una multa di 200 euro a testa, per il possesso di borsoni contenenti la merce destinata alla vendita, senza essere titolari di alcuna autorizzazione al commercio ambulante. Abbondante la merce sequestrata: si tratta di 775 oggetti tra capi di vestiario, bigiotteria ed altri oggetti destinati ad essere venduti ai clienti delle spiagge. Sequestrati anche altri 30 articoli con marchi contraffatti di griffe famose, rinvenuti abbandonati lungo il litorale, probabilmente lasciati da qualcuno che, consapevole del rischio, aveva deciso di lasciare la merce sulla spiaggia e di fuggire per non essere acciuffato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento