Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Noale

Il parroco preoccupato: «I fedeli di Briana senza messa a Natale»

Gli abitanti di Briana, frazione di Noale, da agosto frequentano la parrocchia di Stigliano, ma con l'ultimo Dpcm non sono permessi gli spostamenti tra Comuni. E il parroco Fighera non se la sente di chiedere ospitalità alle altre parrocchie di Noale, in un giorno in cui le chiese sono molto frequentate

Niente messa di Natale per i fedeli di Briana che, a causa dell’ultimo Dpcm, anche se in queste ultime ore si parla di un dietro-front del premier Giuseppe Conte, non potranno sconfinare fuori comune per partecipare alle funzioni religiose nella vicina parrocchia di Stigliano come avviene dal mese di agosto scorso, dopo la chiusura della loro chiesa per problemi statici. È una eventualità che si sta profilando, considerati i tempi stretti a disposizione delle imprese al lavoro in questi giorni per la messa in sicurezza della copertura dell’antica chiesa.

Il parroco, don Giovanni Fighera, è preoccupato, anche perché l’idea di chiedere ospitalità alle altre parrocchie noalesi proprio il giorno di Natale, quando notoriamente le chiese sono piene, è abbastanza complicata. «Confido che si possa trovare una soluzione perché per i fedeli la messa di Natale rappresenta un evento atteso e sarebbe davvero un peccato non poter consentire loro di partecipare ai riti religiosi», osserva il parroco.

Lavori in corso

La chiesa è chiusa dal mese di agosto dopo che alcune verifiche tecniche avevano accertato seri problemi sulle travature portanti, causa di infiltrazioni che ricadevano sul soffitto. Da allora i fedeli sono ospiti della vicina chiesa di Stigliano dove vengono celebrate le messe con orari differenti. La parrocchia ha già elaborato un progetto di rifacimento delle travature portanti e ripassature con migliorie del tetto per un importo di 390mila euro che ha già ottenuto il nulla osta della Sovrintendenza di Venezia. Un intervento oneroso e complesso che prevede un primo step, avviato a fine novembre, per mettere in sicurezza l’interno così da poter celebrare i riti del Santo Natale. Ma non si è certi di poter completare l’intervento giusto in tempo.

La parrocchia San Giovanni Battista di Briana è chiamata nei prossimi mesi ad una mobilitazione per raccogliere i fondi necessari a realizzare i lavori. «La diocesi - spiega don Giovanni - mi ha già assicurato un consistente contributo derivato dal fondo dell’8 per mille della Cei finalizzato proprio a questo scopo. Ma la cifra è davvero importante per una comunità di piccole dimensioni come la nostra». La raccolta fondi è iniziata: le donazioni possono essere versate alla Parrocchia S. Giovanni Battista in Briana, Iban IT19C0832789330000000010849, causale "restauro chiesa". 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il parroco preoccupato: «I fedeli di Briana senza messa a Natale»

VeneziaToday è in caricamento