Gli auguri di Natale del patriarca: "Apritevi ai più deboli, anche ai profughi" VIDEO

Monsignor Moraglia nel suo messaggio a credenti e laici: "A Natale si guarda con speciale attenzione ai deboli - scrive su Gente Veneta - ai dimenticati, ai malati, alle persone sole, a quanti hanno dovuto lasciare la loro terra e cercano un’accoglienza che sia autentica integrazione. Tale integrazione chiede che siano tutelati sia gli immigrati sia il popolo che li accoglie; entrambi devono poter vedere riconosciuti i loro diritti. Si tratta, insomma, di offrire e chiedere rispetto reciproco tenendo conto della dignità di ogni persona e della storia e della cultura di un territorio”

 

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento