rotate-mobile
Cronaca Carpenedo / Via Rielta

Rubava negli spogliatoi, arrestato 31enne eroinomane a Mestre

Il tossicodipendente era già stato visto aggirarsi nell'istituto d'arte, dove compieva piccoli furti per pagarsi la dose. Un bidello lo ha sorpreso

I carabinieri di Mestre raccontano che il ragazzo era visibilmente in preda ad una crisi di astinenza, quando è stato fermato nell'istituto d'arte di via Rielta. Aveva individuato la scuola come facile obiettivo per procurarsi il denaro per la dose quotidiana: già in passato il tossico era stato visto aggirarsi attorno alla palestra dell'istituto e, poco dopo, alcuni studenti avevano lamentato furti dagli zaini lasciati negli spogliatoi, molti dei quali completamente rovistati e abbandonati a terra.

Anche per questo l?ingresso furtivo del giovane sconosciuto a mezzogiorno di lunedì non è passato inosservato ad un collaboratore scolastico, che lo ha seguito avvertendo immediatamente la preside. I due, insieme al professore di educazione fisica, hanno sorpreso il ladro in flagrante mentre rovistava tra gli zaini nello spogliatoio femminile. Lo hanno quindi bloccato e portato in segreteria, da dove hanno chiamato i carabinieri.

Il ragazzo, già conosciuto alle forze dell'ordine, è quindi stato arrestato. Non ha fatto mistero delle ragioni che lo avevano spinto ad intrufolarsi nella scuola: da anni schiavo dell'eroina, cercava i soldi per farsi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubava negli spogliatoi, arrestato 31enne eroinomane a Mestre

VeneziaToday è in caricamento