menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cresce l'entusiasmo per il "Mestre Day": vicini al tutto esaurito per il ritorno al Baracca

La data da appuntare sul calendario è il 19 marzo, quando la formazione mestrina e tutti i suoi tifosi torneranno a casa, in città: già 1200 su 1999 i posti prenotati per la partita

L'entusiasmo è alle stelle per quello che sarà senza dubbio un gran ritorno, atteso e desiderato da società, squadra e tifosi e che finalmente si concretizzerà domenica 19 marzo, per la ventisettesima giornata di campionato: la formazione arancionero, che attualmente è in testa alla classifica, ospita alle 14.30 l'AltoVicentino al Baracca, abbandonando così la soluzione provvisoria dello stadio di Mogliano. 

Per ottenere l'agibilità, la parte superiore della tribuna è stata ripristinata, così come l'impianto elettrico e quello idraulico, entrambi rovinati. Sono stati realizzati bagni a norma, anche per i disabili, e predisposte due vie di fuga, una su via Oberdan e l'altra su via Baracca: lavori che non sono costati poco alla società, ma che rientrano nei piani ambiziosi del club. In caso di promozione in Lega Pro si provvederà anche ad un ulteriore ampliamento dei posti a sedere, che verranno portati da 1999 a 3600.

Proprio lo spazio per i tifosi è il primo indicatore della gioia con cui quest'ultimi stanno attendendo il match: i dati parlano di 350 biglietti venduti nella sola giornata di sabato, primo giorno di prevendita libera. A questi vanno aggiunti i 330 abbonati, più i tagliandi venduti fino a sabato sera, per un totale di 1200 spettatori già sicuramente presenti domenica al Baracca. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riaperture, Zaia non esclude novità dopo il "tagliando" del Governo del 20 aprile

  • Attualità

    Brugnaro: «Il 24-25 aprile pronti ad aprire tutti i musei»

  • Cronaca

    Avm, per la commissione di garanzia la disdetta normativa è corretta

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento