La sua auto viene trovata incustodita nel Bellunese, mestrino disperso in montagna

Ricerche febbrili nel territorio circostante a Sedico di un uomo sui 50 anni, G.B., amante delle escursioni. I tentativi di contattarlo da parte delle forze dell'ordine sono stati vani

Dopo pochi giorni dalla tragedia che ha coinvolto il giovane Nicola Simion, 30enne di Marghera, torna la preoccupazione in montagna per le sorti di un cittadino residente nel territorio veneziano. Sono continuate per tutta la serata di giovedì le ricerche di G.B., mestrino di cinquant'anni la cui auto è stata individuata nel territorio di Sedico, nel Bellunese. Vuota e con il lunotto posteriore in frantumi. I carabinieri hanno individuato tre fori di proiettile ma nessuna traccia di sangue. Il veicolo era chiuso a chiave al momento del ritrovamento. 

Ricerche in corso

A quel punto, fin dalla mattina, sono scattati gli accertamenti. Ma i ripetuti tentativi di contattare il disperso sono andati a vuoto. Sul posto si sono portati i vigili del fuoco, oltre che i carabinieri della compagnia di Belluno e del nucleo investigativo di Feltre. Finché c'è stata luce, e anche oltre, il territorio (specie in località Sopracroda) è stato setacciato palmo a palmo. Ma dell'escursionista, grande amante della montagna, nessuna traccia. E' giallo sui motivi per cui l'auto, una Fiat Idea, sia finita proprio lì e sia stata raggiunta dagli spari. All'interno dell'abitacolo, poi, non sarebbero stati trovati bossoli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Schianto tra un'auto e uno scooter, morto un 17enne

  • Zaia contro il Dpcm: «Posso spostarmi in una metropoli e non tra Comuni con meno di 5mila abitanti»

  • Addio a Mirco Giupponi, l'uomo dei record

  • Un nuovo focolaio di coronavirus all'ospedale di San Donà

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 2 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

Torna su
VeneziaToday è in caricamento