menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il maltempo sferza il Veneto: martedì ancora vento e possibili piogge, poi un miglioramento

La situazione in ogni caso appare meno difficile rispetto alle prime ore di lunedì, anche se precipitazioni saranno possibili. Dopodiché da mercoledì le nuvole dovrebbero andarsene

Sta gradualmente migliorando la situazione meteo in Veneto, dopo i danni causati dal maltempo soprattuto nel Trevigiano. Il Centro funzionale decentrato della Protezione civile ha riportato l’allertamento per possibili criticità idrogeologiche allo stato di attenzione, valido dalle 14 di lunedì fino alle 8 di mercoledì 8 novembre. Nel corso del pomeriggio e della serata di lunedì sono previste condizioni di cielo in prevalenza molto nuvoloso, salvo parziali schiarite. Le temperature massime dovrebbero mantenersi inferiori alla norma. Le piogge, invece, saranno piuttosto localizzate e comunque discontinue, anche se è possibile che si presentino a carattere di rovescio. Il limite delle nevicate si alza, portandosi a una fascia tra 1300 e 1600 metri. Sulle Prealpi invece partiranno anche da mille metri. 

Martedì ancora nuvole e bora

Martedì in Veneto le precipitazioni saranno da diffuse a sparse, comunque più insistenti sulle zone montane e il limite delle nevicate sarà in abbassamento. Si farà sentire ancora la bora. Da mercoledì una nuova modesta circolazione ciclonica con aria relativamente fredda si affermerà sul Mediterraneo centro-occidentale, ma richiamerà sulla nostra regione correnti meno umide, dunque con maggiori schiarite e minor probabilità di precipitazioni.

Bacino idrografico 

Il possibile verificarsi tra lunedì e martedì di rovesci o temporali localmente anche intensi, potrebbe creare disagi al sistema fognario e lungo la rete idrografica minore. Si segnala la possibilità d'innesco di fenomeni franosi superficiali sui versanti e la possibilità di innesco di colate rapide specie nelle zone di allertamento di Vene-A, Vene-H, Vene-B e Vene-C. La criticità idraulica in Vene-B e Vene-G è riferita all'esaurimento della piena nei
fiumi Astico, Brenta e Livenza.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento