Meteo Venezia: pioggia, vento e grandine, la primavera è in ritardo

Rovesci e violente raffiche in tutto il territorio, domenica a Tombelle di Vigonovo le strade hanno persino finito col coprirsi di bianco

Grandine a Tombelle

I sogni primaverili dei veneziani sono svaniti veloci come erano arrivati, spazzati via da rovesci, vento e, in alcuni casi, vere e proprie grandinate. Domenica, come molti esperti avevano previsto, il meteo si è rivelato alquanto capriccioso e mentre a Venezia e Mestre pioggia e schiarite si sono alternate quasi per tutto il giorno, altrove in provincia è successo ben di peggio.

GRANDINE A PICCO – Acquazzoni rapidi e violenti hanno segnato il weekend in tutto il nord-est e anche se, a differenza del poco lontano Friuli e delle ancor più vicine province di Padova e Treviso, in laguna e terraferma non sono scattati gli allarmi rossi per il maltempo, le situazioni di disagio non sono comunque mancate. Il caso più singolare è senz'altro quello di Tombelle di Vigonovo, dove la bufera che si è abbattuta su tutta la regione si è tradotta in violente e intempestive raffiche di grandine, con candidi (e pesanti) chicchi che in poco tempo hanno ricoperto le strade e le auto. Fortunatamente nessun grave danno, ma in molti sono dovuti correre a “salvare” le proprie vetture con una coperta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE PREVISIONI – Con i dovuti alti e bassi, la situazione non migliorerà neppure nei prossimi giorni: almeno fino alla fine di marzo, e quindi ancora per poco più di una settimana, sono infatti ancora previsti acquazzoni e rovesci in tutta la regione. In realtà a preoccupare particolarmente in queste ore è soprattutto il vento, che già nel fine settimana ha dato prova della sua violenza facendo addirittura crollare un traliccio dell'alta tensione lungo la linea ferroviaria del ponte della Libertà, paralizzando i treni da e per Venezia per diverse ore. Si spera che simili incidenti non si ripetano più, ma l'allerta resta alta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un pene in cemento compare a San Marco

  • «Assembramenti fuori dai locali, gente senza mascherina: così torniamo indietro»

  • Un nuovo sistema di prenotazione nell'Ulss 3: non è più l’utente che chiama il Cup, ma viceversa

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Maneggio in fiamme: feriti padre e figlia, morti quattro cavalli

Torna su
VeneziaToday è in caricamento