rotate-mobile
Cronaca

Caronte "infiamma" il Veneziano: allarme ozono, temperature torride

Nel weekend colonnine di mercurio oltre i 35 gradi per l'anticiclone nordafricano. Attenzione per le categorie a rischio. Il picco tra domenica e lunedì, poi una perturbazione porterà sollievo

E' stato atteso, poi temuto. Di certo "si farà sentire". In queste ore arriverà anche sul Veneziano l'anticiclone africano "Caronte", che "traghetterà" come il personaggio di Dante l'Italia nel periodo estivo. Colonnine di mercurio ai massimi e allarme ozono anche per il territorio lagunare. La protezione civile avverte che durante questo weekend il disagio fisico sarà intenso, sia nell'entroterra che sulla costa.

Per quanto riguarda l'ozono, in molte aree quasi certamente si supereranno le soglie di 180 grammi per metro cubo, mentre le temperature saliranno sopra i trentacinque gradi, con un picco di 36-38 gradi previsto tra domenica e lunedì. All’inizio della prossima settimana, poi, l’ingresso di una perturbazione porterà nuvolosità e aria relativamente meno calda, che dovrebbero mitigare gli eccessivi livelli di ozono.


CONSIGLI PER LA SALUTE - L'Arpav consiglia di non rimanere all'aperto nelle ore più calde e non intraprendere attività sportive o faticose per il fisico; in particolare si dovrebbe evitare di uscire all'aperto almeno nella fascia oraria dalle 12 alle 18. Occorre comunque ricordare che gli effetti dell'ozono sono variabili da persona a persona e gli eventuali disturbi sanitari non hanno carattere cumulabile, ma tendono a cessare con l'esaurirsi del fenomeno di concentrazione acuta di ozono.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caronte "infiamma" il Veneziano: allarme ozono, temperature torride

VeneziaToday è in caricamento