menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Metta il guinzaglio al suo cane" Noto medico pestato a sangue

E' successo a San Donà, dove un 62enne dottore di famiglia è stato aggredito da un cinquantenne: trauma cranico e frattura ad una mano

Ha fatto notare che quel cane era pericolosamente senza guinzaglio, ma il padrone non l’ha preso affatto bene: si è scagliato contro di lui, aggredendolo con violenza. Un medico di famiglia di San Donà, 62enne, l’altro giorno è stato malmenato in pieno centro finendo al Pronto Soccorso. L’uomo, come riporta Il Gazzettino, ha subito denunciato il fatto ai Carabinieri della stazione locale. Verso le 19 stava camminando lungo Viale della Libertà quando, in un vicolo laterale, ha incrociato un uomo brizzolato sulla cinquantina a spasso con un bastardino che subito cominciato a ringhiare.

Un cane di piccola taglia, certo, che però agli occhi del medico avrebbe comunque potuto saltare addosso a qualcuno per morderlo da un momento all’altro. Ha consigliato caldamente al padrone di tenerlo a guinzaglio, ma in tutta risposta a ricevuto insulti e intimidazioni. Il padrone poi è passato dalle parole ai fatti.

Prima sono volati calci e pugni, poi l’uomo ha preso il medico per il collo sbattendolo a terra. Il tutto davanti alla sorella della vittima, che ha cominciato ad urlare per chiedere aiuto. Ma non è tutto: quando il medico ha tentato di rialzarsi in piedi per andarsene, l’uomo l’ha di nuovo afferrato spintonandolo contro il muro per fargli sbattere la testa. Dopo qualche minuto si è dileguato, mentre il medico rimaneva a terra tramortito. La diagnosi parla di trauma cranico e frattura alla mano sinistra.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Attualità

Federica Pellegrini stasera al Festival di Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento