menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Possibile malattia infettiva, migrante della base di Cona all'ospedale per accertamenti

Al centro di accoglienza è stato rilevato un caso di sospetta Tbc, ma potrebbe trattarsi di un falso allarme: gli operatori della Ulss 3 stanno attuando tutte le verifiche

Un possibile caso di tubercolosi, ma l'ipotesi per ora è da prendere con le pinze. Perché il test in questione, che verifica la presenza di un’infezione dovuta al micobatterio, è soggetto a una significativa percentuale di falsi positivi. Sono stati quindi disposti ulteriori esami a carico di un migrante, ospite del centro di accoglienza di Cona, che giovedì è stato trasferito in ospedale, in linea con la procedura standard prevista per queste circostanze.

"Come in ogni altro caso - riferisce l'azienda sanitaria Ulss 3, che si sta occupando del paziente - il reparto di Malattie infettive si fa carico degli accertamenti necessari". Nelle prossime ore si vedranno gli sviluppi: "Quando si evidenzia una patologia che lo richieda - continua l'Ulss Serenissima - il reparto, in collaborazione con l’Igiene pubblica e secondo i consueti protocolli, attua le misure di profilassi eventualmente necessarie".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Grave incidente tra mezzi pesanti in A4: un morto

  • Attualità

    Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

  • Cronaca

    Morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

  • Cronaca

    Un grande parcheggio scambiatore nell'area X-site a Jesolo

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

  • social

    Il gobbo di Rialto e la storia dell'ultimo bacio dei fustigati

  • Ristrutturare

    Bonus mobili 2021: come funziona e come ottenerlo

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento