menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto: volanti, archivio

Foto: volanti, archivio

Sopra il tetto di un palazzo minaccia di buttarsi nel vuoto: salvata dalle volanti

È successo verso le 18 di venerdì in via Caneve a Mestre. A dare l'allarme un uomo del posto. I poliziotti non hanno esitato a raggiungerla, le hanno parlato e sono riusciti a farla desistere

Voleva gettarsi nel vuoto. È stato un uomo del posto a vedere la giovane donna, una trentenne, sopra il tetto di un palazzo di 4 piani in via Caneve, verso le 18, sul punto di compiere un gesto estremo. E ha chiamato le volanti. Quattro i poliziotti intervenuti, che non hanno esistato a raggiungerla. Sono saliti in cima allo stabile, sono arrivati quasi fino all'estremità del tetto, dove si trovava lei, senza attendere l'arrivo dei soccorsi per potersi dotare dell'attrezzatura di sicurezza. 

Il dialogo

Gli agenti hanno dialogato con la giovane, l'hanno ascoltata, riuscendo alla fine ad avvicinarla e afferrarla, prima che fosse tardi. Messa al sicuro la donna è stata affidata alle cure del Suem 118, arrivato sul posto, oltre ai vigili del fuoco. Un gruppo di passanti nel frattempo ha assistito all'accaduto concentrandosi giù in strada.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento